giovedì 11 dicembre 2014

“HYSTORIA, variazioni di bellezza”: volti di donna e moti dell’animo. Mostra personale di Paolo Medici.

"Capriccio" - Paolo Medici
Sabato 13 dicembre 2014 verrà inaugurata nella Galleria Michelangelo in via Giraud 6 a Roma la mostra personale dell’artista Paolo Medici : 40 opere dedicate alla Bellezza Femminile

Manca poco a sabato 13 dicembre 2014 quando, alle ore 18:00, aprirà al pubblico la personale dell'artista Paolo Medici “HYSTORIA variazioni di bellezza”, a cura del critico d'arte, ospitata all’interno delle sale della Galleria Michelangelo nel cuore di Roma. Una mostra che è insieme mistero, passione, innocenza, pudore, sensualità, grinta e desiderio. Un viaggio che l’artista compie in 40 opere realizzate dal 2002 a oggi. 

Chi avrà il piacere di partecipare all’Evento assisterà a un vero e proprio inno della Bellezza Femminile rappresentato attraverso diversi cicli pittorici: Acque Femmes - Le storie di Leda - Il volto, segno dell'anima - Mademoiselle e Frammenti.

In questi anni Paolo Medici ha indirizzato la sua ricerca artistica sulla figura femminile, concentrandosi principalmente sul volto. Questa indagine sulla fisiognomica lo ha portato alla rappresentazione di primi piani stretti su volti femminili densi di espressività. Volti dominati dal pensiero e dall'attesa, immersi in atmosfere di malinconico incanto, incastonati sullo sfondo azzurro di “Acque” o sul nero di “Femmes”. Volti che si concretizzano tramite una minuziosa esattezza compositiva, fondata su quell'incerto confine che divide realtà e apparenza, sulla corporeità dei sensi e l'impenetrabile mistero in cui sembrano perdersi. Le visioni femminili di Paolo Medici non hanno nessuna connessione con il ritratto. Si pongono, piuttosto, come risultanti di una concezione della figura umana che si potrebbe definire antropocentrica. Di qui la rappresentazione del volto come conseguenza visibile dei moti dell'animo.

"L'angelo" - Paolo Medici
Lo sbalorditivo e seducente effetto di insieme, amplificato dalla sapiente tecnica del “Frottage”, magistralmente eseguita dall’artista, conduce lo spettatore da una realtà quotidiana a un regno estetico popolato da muse dove il magico momento della contemplazione viene prolungato nel tempo. Volti di donne giovani e meno giovani si svelano nell’incanto della Galleria Michelangelo come celebrazione del corpo e dell’anima femminile. Un esempio rarissimo di arte e sensualità: da non perdere tanto per gli appassionati di arte quanto per gli amanti del bello. 


Paolo Medici è nato a Roma nel 1955, ha studiato pittura come allievo nello studio di Corrado Cagli, nel 1978 si è trasferito a Bologna dove vive e lavora. Numerose le mostre personali in musei e gallerie private. www.paolomedicipittore.it


Per maggiori informazioni: 
Fabio Cozzi: tel. 329 6131511 
www.galleriamichelangelo.com 
www.michelangelocontemporanea.it